ISTANTANEA
Come parliamo dei bambini, quando decidiamo di farne tema collettivo, argomento di interesse pubblico?

Bambini ombreAnalizzando sistematicamente la rappresentazione dell’infanzia nella stampa italiana (Bambini e stampa, Carocci, 2007), in un lavoro di ricerca condotto presso l’Istituto degli Innocenti di Firenze scoprimmo alcune cose: l’infanzia non è un tema caldo dell’informazione, raramente è in prima pagina e di solito non ha giornalisti dedicati (articoli non firmati, firme ogni volta diverse sulla stessa testata), il tema d’entrata è per lo più legato alla violenza e alla salute, il varco principale è quello della cronaca – non certo quello dell’editoriale, del commento, dell’approfondimento, dell’intervista – il tono è quello dell’allarme, il formato preferito è l’emergenza di cronaca, corredata di dati preoccupanti e di commento dell’esperto.

In sintesi, i bambini non ci sono, sono fuori dal radar, compaiono all’improvviso ma solo come vittime - di una violenza, di un’emergenza – ...