Qualche giorno fa alla facoltà di economia dell’Università di Pisa sono comparse in aula tovagliette e lattine Red Bull su ogni banco, che inneggiavano a cambiare abitudini, “sostituendo alla vecchia tazzina una lattina”. La campagna è in atto da qualche settimana, in modo evidentemente virale, in rete si trovano immagini di foto scattate in altre università, come alla facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre. Red Bull è una bevanda energetica ad elevato contenuto di caffeina, solitamente consumata dai giovani in grandi quantità la sera per sostenere il tour de force delle uscite notturne ed ora evidentemente all’assalto di un nuovo mercato, quello delle colazioni. A richiesta di informazioni sulla natura dell’accordo né Red Bull né la direzione d’Ateneo hanno risposto.

A pochi chilometri da lì, ovvero nella bellissima biblioteca pubblica S.Giorgio di Pistoia, c’è un American Corner. Per mesi l’ambasciata americana ha osservato quel luogo – e altri, ...