Flashback
Un padre ricorda gli occhi terrorizzati del figlio che implora aiuto, una signora l’impossibilità a stare in piedi tanto “balla” il pavimento, un altro il rumore assordante dei crolli simultanei, una donna descrive l’incredulità di uscir di casa per scappare e non trovare più le scale…Terremoto Laquila. Calendario

Nella “dark room” del Centro Sperimentale di Cinema de l’Aquila si ascoltano le voci degli abitanti che ricordano quei pochi secondi in cui tutto cambiò, quelli del terremoto, raccolte dagli studenti impegnati nella scuola di reportage audiovisivo, guidata da Daniele Segre. È l’installazione molto semplice ma agghiacciante che ha dato forma assieme ad alcune impressionanti fotografie al loro primo lavoro di ricerca, fra gli abitanti. Perché a quasi 6 anni di distanza da quel 6 aprile 2009 tutto l’oggi si spiega ancora partendo da lì: “noi abbiamo un altro calendario, gli altri usano la nascita di Cristo, per noi c’è un prima ...