In commissariato di polizia, per denuncia di furto. Bici rubata in cortile, l’ennesima – a Milano le bici non si posseggono mai, si affittano, cioè credi di comprarla ma passerà di mano prima o poi – ma questa volta è la bici di un bambino, mio figlio di 10 anni, mi pare proprio un brutto gesto, poi i furti li associo sempre meno alla condizione di bisogno… Questa volta è diverso, perché ci sono le immagini: la telecamera di condominio appena montata ha ripreso il furto, per privacy i condomini non possono vedere ma i consiglieri delegati dal condominio sì, e il ladro si vede mi dicono, “un arabo o un latinoamericano” commentano guardando le immagini, “no latinoamericano, arabo!” dice il portinaio, che è latinoamericano.

Insomma fa strano e un po’ serie tv, mi presento in commissariato con una chiavetta usb, e immagino come in tanto cinema degli ...