Questo blog

Infraordinario è una parola inventata dallo scrittore francese Georges Perec. La sua idea è che giornali e televisioni ci abituino allo straordinario, all’eccezionale, ad un “quotidiano” che non è affatto il nostro, che ci rende spettatori incantati e non riflessivi. Perec suggerisce che occorra interrogarsi molto di più su ciò che ci circonda e ci è vicino, agire da ricercatori e giornalisti delle nostre vite, chiedersi ossessivamente il perché di tutto. Un po’ come i bambini. Questo blog insegue vanamente quella suggestione. 

© Redattore sociale